Ottobre mese del cuore



Nelle farmacie bresciane ottobre è dedicato al cuore

 

Federfarma Brescia, insieme alla società bresciana di telemedicina Htn e con il supporto di Savina Nodari, professore di Cardiologia all’università di Brescia, aderisce alla Giornata mondiale del cuore organizzando nel mese di ottobre uno screening cardiovascolare nelle farmacie di città e provincia. Dal 29 settembre al 31 ottobre (con possibilità di prolungare a novembre) i bresciani potranno effettuare in farmacia un elettrocardiogramma in telemedicina a costi calmierati, ricevendo in tempi molto rapidi il referto. Gli interessati devono semplicemente informarsi sulle farmacie aderenti e contattare il proprio farmacista per un appuntamento. L’obiettivo è contribuire all’individuazione precoce delle patologie cardiovascolari, offrendo un servizio di telemedicina comodo e alla portata di tutti, diffuso capillarmente sia nei grossi centri sia nelle periferie.

I tracciati elettrocardiografici rilevati in farmacia sono inviati via web alla centrale operativa di Htn, che ha sede in città, dove un’equipe di cardiologi ospedalieri provvede alla refertazione in pochi minuti, memorizzando i dati nella piattaforma nazionale di Htn.

L’iniziativa è stata proposta già una volta lo scorso maggio nell’ambito della Giornata mondiale dell’ipertensione e i risultati sono stati molto buoni. Nelle cinquanta farmacie aderenti sono stati eseguiti 840 ecocardiogrammi: in venti casi è stato consigliato all’utente di rivolgersi al medico curante per un approfondimento (in nessun caso, rispetto a quanto successo in passato, il paziente è stato inviato al pronto soccorso, e in due casi è stato chiesto l’approfondimento con l’Holter cardiaco presente in farmacia). In tutto hanno eseguito l’elettrocardiogramma 283 maschi (età media di 59 anni) e 557 donne (età media 60 anni) su tutto il territorio provinciale.

Con queste iniziative si conferma la capacità della farmacia bresciana di essere un presidio sanitario innovativo, in grado di fare prevenzione ed essere al fianco dei cittadini nelle loro necessità. Tutto questo grazie alla qualità delle prestazioni diagnostiche erogate in farmacia e al crescente apprezzamento dei pazienti, che possono così contare su un servizio di qualità ospedaliera, evitando code e liste di attesa tipiche di altre strutture e risparmiando.

Gli elettrocardiogrammi sono eseguiti per controlli in prevenzione primaria in soggetti a rischio (diabetici, ipertesi, dislipidemici) e in prevenzione secondaria dopo eventi patologici, o per controlli di routine o screening in soggetti sani (per pratica sportiva, anche scolastica).




Mese del cuore